31.05.2022

DIGI E LODE: PREMIATA LA SCUOLA MAZZI DI BERGAMO

Si è tenuta oggi la cerimonia di premiazione della scuola secondaria di primo grado A. Mazzi di Bergamo, risultata, per il primo quadrimestre dell’anno scolastico 21/22, tra le vincitrici di Digi e Lode, l’iniziativa Blue Meta – Gruppo Hera che ha l’obiettivo di sostenere progetti di digitalizzazione delle scuole territoriali, coinvolgendo i propri clienti nell’attivazione dei comportamenti digitali virtuosi.

 

2.500 euro alle cinque scuole vincitrici del primo quadrimestre

Il concorso, attivo da cinque anni nei territori serviti dal Gruppo Hera e, per l’edizione 21/22, lanciato per la prima volta anche da Blue Meta, ha decretato 5 scuole vincitrici con un montepremi totale assegnato di 12.500 euro per il primo quadrimestre. Ciascun istituto si è aggiudicato, infatti, 2.500 euro da utilizzare per la realizzazione di progetti di innovazione digitale volti a migliorare la proposta didattica dei giovani alunni.

Oltre all’Istituto comprensivo bergamasco, per il primo quadrimestre sono risultate vincitrici anche la Scuola Cameroni di Treviglio, l’Istituto scolastico Vest di Clusone, la Scuola S. Giuseppe di Valbrembo e la primaria Capoluogo di Nembro.

Oltre all’Istituto comprensivo bergamasco, per il primo quadrimestre sono risultate vincitrici anche la Scuola Cameroni di Treviglio, l’Istituto scolastico Vest di Clusone, la Scuola S. Giuseppe di Valbrembo e la primaria Capoluogo di Nembro.

Per la scuola Mazzi, l’assegno simbolico della vincita è stato consegnato alla responsabile di plesso, Maria Gabriella Fusari e a Concetta Mastrangelo, referente strumentale innovazione tecnologica, da Filippo Boraso, Dirigente Gruppo Hera – Area Mercato e Loredana Poli, Assessora all’Istruzione del Comune di Bergamo. Alla cerimonia hanno partecipato anche alcuni giovani studenti in rappresentanza di varie classi di alunni. Il premio verrà utilizzato per comprare nuove attrezzature per la redazione di ON-Mazzi, il giornale online degli studenti.

A breve i risultati della classifica con i vincitori del secondo quadrimestre

Il concorso, conclusosi proprio oggi 31 maggio, prevede ogni quadrimestre la premiazione di diverse scuole. La classifica finale del secondo quadrimestre, che assegnerà altri cinque premi da 2.500€ alle scuole del territorio, verrà pubblicata a breve sul sito dell’iniziativa digielode.gruppohera.it

Per l’intero anno scolastico 21/22, Blue Meta consegnerà premi per un totale di 25.000 euro.

 

Digi e Lode e gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030

Con Digi e Lode si sostengono la formazione scolastica, l’innovazione, lo sviluppo del territorio e la tutela dell’ambiente. In questo modo, si contribuisce al raggiungimento di cinque obiettivi dell’Agenda Onu 2030: istruzione di qualità, città e comunità sostenibili, industria innovazione e infrastrutture, partnership per gli obiettivi, consumo e produzione responsabili.

 

Circa 178 mila servizi digitali attivati in quattro mesi

Nel primo quadrimestre 21/22, periodo di riferimento per questa turnata di premiazioni, sono stati circa 178 mila i servizi digitali del Gruppo Hera attivati dai clienti. In particolare, per la sola Blue Meta, sono state oltre 2.000 le richieste per l’invio elettronico della bolletta e circa 1.500 le iscrizioni ai Servizi Online.

 

375 mila euro già distribuiti per progetti di digitalizzazione scolastica

Complessivamente dall’avvio del progetto, con Digi e Lode il Gruppo Hera ha già donato 375.000 euro alle scuole vincitrici nei territori serviti. I premi sono stati destinati a progetti di digitalizzazione scolastica, principalmente per l’acquisto di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser, chiavette usb e SIM per la connessione dati.

 

Assessora all’Istruzione del Comune di Bergamo, Loredana Poli

«Iniziative come queste di Blue Meta – ha commentato Loredana Poli, Assessora all’Istruzione del Comune di Bergamo aiutano le scuole ad ampliare la possibilità di strutturare progetti sulla didattica innovativa e anche, eventualmente, di ampliare un parco di attrezzature tecnologiche che oramai è sufficientemente adeguato in tutte le scuole della nostra città. L’Istituto Mazzi si riconferma uno di quelli più dinamici anche nella possibilità di pensare a progetti che coinvolgano i ragazzi e le ragazze in modo attivo. Mi sembra che questo premio rispecchi proprio questa impostazione che trovo molto interessante.»

 

Filippo Boraso: “Diamo valore ai territori serviti”

«Con l’estensione del progetto anche a Bergamo e ai territori in cui è attiva Blue Meta – ha dichiarato Filippo Boraso, Dirigente Gruppo Hera Area Mercato – il nostro gruppo mostra la sempre maggiore attenzione alla valorizzazione dei territori serviti, alle esigenze espresse dalle comunità e soprattutto allo sviluppo delle nuove generazioni. Sono risorse preziose per le scuole tanto più ora, che la digitalizzazione è diventata un elemento fondamentale per affrontare la quotidianità. Invitiamo quindi tutti i nostri clienti a partecipare sempre più numerosi.»

 

Torna alle altre news